20/03/19

Due modi per scaricare un video da facebook

Come scaricare i video da facebook

Spesso c'imbattiamo in video davvero divertenti su facebook oppure semplicemente sono video con canzoni che amiamo, ma in entrambi i casi siamo tentati a scaricarli.

Da premettere che non bisogna mai scaricare un video per farlo passare per proprio o per caricarlo su un sito o un social networks, perché così come accade per le foto, anche per i video bisogna sempre rispettare i copyright, oggi vi spiego come poterli scaricare magari per tenerli sul proprio pc o smartphone oppure per farli vedere a qualche amico ecc.

Scaricare video da facebook  tramite app android

Le app che consentono di scaricare i video che troviamo su facebook sono molte, ma quella che trovo più facile è veloce si chiama Video Downloader per facebook, scaricabile cliccando qui.

Ciò che amo di più di quest'app è che basta avviarla e ci apparirà subito una breve spiegazione su come usarla, in sintesi basta cliccare su 'naviga su facebook', cercare il video che vogliamo scaricare, cliccarlo e poi decidere se guardarlo prima o se scaricarlo direttamente, tutto qui!

La pubblicità non è molto invasiva e direi che questo è un altro punto a suo favore.




Scaricare video da facebook tramite estensione Chrome

Questa è la soluzione ideale se preferite scaricare i video direttamente dal pc, perché vi basta semplicemente aggiungere un'estensione su chrome, cliccando qui.

Si chiama Video Download Helper e tra l'altro consente di scaricare video anche da molti altri siti, ad eccezione di youtube.

La cosa interessante è che con un click non solo possiamo scaricare il video ma possiamo anche convertirlo nel formato che preferiamo.

L'estensione è disponibile anche su Firefox, anche se non ho avuto modo di provarla, potete scaricarla cliccando qui.




Leggi tutto...

19/03/19

Tre errori da evitare nella gestione di una pagina facebook

facebook

Gestire una pagina facebook non è mai cosa semplice, sopratutto perché non è facile fidelizzare il proprio pubblico ed aumentare la propria portata organica, senza ricorrere ai post sponsorizzati.

Ma ci sono alcuni errori, che bisogna assolutamente evitare per riuscire ad iniziare a gestire al meglio la propria pagina


Aggiornarla raramente

E' uno degli errori più comuni ed è anche quello più grave, perché una pagina facebook va seguita ed aggiornata in modo costante, quindi bisogna sempre avere un piano editoriale da seguire.

Aggiornarla ad esempio una volta al mese non serve davvero a nulla, ma bisogna essere presenti ogni giorno o almeno tre volte a settimana.

Non avete tempo o non potete investire su un SMM? Allora non sottovalutate il fatto che su facebook è possibile programmare i post, quindi non avete più scusanti.

Ovviamente il troppo storpia, quindi anche pubblicare più volte al giorno non è sempre una buona soluzione, a meno che non gestiate un blog o una testata giornalistica.

Pubblicare sempre alla stessa ora

Un errore che credo abbiamo commesso tutti, sopratutto se abbiamo notato un numero d'interazioni maggiori in determinati orari ed invece ogni tanto bisogna cambiare fasce orarie, sia perché potremo scoprire orari più strategici, sia perché per dato di fatto, non tutti si connettono in una determinata ora e visto che l'algoritmo è in continua evoluzione, cerchiamo di essere anche noi più flessibili.

Ovviamente questa regola decade se sponsorizzate i vostri post, perché in quel caso ci penserà facebook a mostrare il post in determinati orari, a meno che non vogliate impostarli voi, ma sinceramente ve lo sconsiglio.


Ignorare le interazioni sulla pagina

Spesso vedo pagine in cui ci sono commenti completamenti ignorati da chi gestisce la pagina ed ovviamente non mi riferisco ai commenti su post virali e neanche ai commenti generati tramite i soliti gruppi di scambio interazioni, ma mi riferisco ai commenti di chi segue la pagina e che magari fa una domanda o lascia un complimento o anche una critica.

In ogni caso, vanno risposti, lo stesso vale per i messaggi che si ricevono tramite messanger e sopratutto è sempre bene rispondere quanto prima e non far attendere molte ore o addirittura giorni.

E assolutamente no, non potete risolvere la questione attivando i messaggi automatici, perché sono il massimo della freddezza e per quanto mi riguarda li tollero solo sulle pagine che hanno davvero troppe interazioni, così tante da far impallidire anche una squadra di dieci SMM a disposizione,







Leggi tutto...

18/03/19

Cinque siti per scaricare foto libere da copyright

Siti per scaricare foto da poter utilizzare senza problemi di copyright, anche per scopi commerciali

Ancora oggi spesso vedo chi afferma che qualsiasi foto presente su internet possa essere utilizzata liberamente ed invece non è assolutamente così.

Quasi tutte le foto sono coperte da copyright, come è giusto che sia, visto che dietro a quelle foto c'è del lavoro.

Insomma, spesso anche esperti del settore affermano che possono caricare sui propri siti foto trovate tramite i motori di ricerca, sui social networks, in primis su Pinterest ecc.

Quindi oggi voglio linkarvi ben cinque siti dove troverete delle raccolte di foto da poter utilizzare senza problemi, perché i rispettivi autori hanno concesso i dovuti permessi.

Hanno tutti dei motori di ricerca di facile utilizzo, ma mi raccomando di scrivere in lingua inglese, perché purtroppo non tutti hanno installato un traduttore automatico, almeno non per l'italiano

1 Free Pixels, un sito davvero ben fornito e con foto ben fatte e di alta qualità, perfette da utilizzare anche per scopi commerciali.



2 Designers Pics , qui troviamo un comodo menu diviso per categorie, quindi la ricerca è anche bella veloce.


3 Life Of Pix, qui oltre alle categorie, ci sono anche filtri con le sotto categorie, quindi ad esempio scelta una categoria potremo anche decidere se vedere solo le foto a colori o bianco e nero o dove sia presente un determinato colore.

Unica nota negativa è che le immagine sono sempre accompagnate da altre su cui vedrete il logo di Adobe Stock ed ovviamente vanno ignorate perché sono a pagamento, quindi attenzione.



4 Foodies Feed,  una raccolta di foto solo dedicata al cibo, quindi perfette se amate questo genere di immagini o se appunto il vostro sito o attività è inerente al cibo, infatti sono offerte dai food blogger di tutto il mondo.

A mio avviso è un sito utile anche per trovare qualche ispirazione food per scattare nuove foto.
5 Plixs, tra i siti più forniti, troverete davvero di tutto, anche da poter modificare, così da renderle ancora più perfette per l'utilizzo a cui mirate.


Leggi tutto...

15/03/19

Tre serie tv degli anni 90 da vedere o rivedere



Oggi per la rubrica dedicata allo svago voglio proporvi tre serie tv degli anni 90, da guardare o riguardare questo weekend e vi assicuro che non ve ne pentirete.

Beverly Hills 90210

Assolutamente uno dei telefilm cult degli anni 90 e potremo così rivedere anche Luke Perry, recentemente scomparso per un ictus.

La prima serie tv che vede come protagonisti i teenagers e tutto ciò che gira intorno a questi, quindi dalle cose più futili ai primi amori, dalle ragazzate ai problemi più seri ecc.

Ma non si parla solo di adolescenti, ma anche delle loro famiglie, dai contrasti con i propri genitori ai dilemmi di chi ha genitori separati ecc. insomma impossibile stancarsi di guardarlo.

Tra i protagonisti, oltre a Luke Perry che interpretava il bello e dannato Dylan, ci sono:
  • I gemelli Brendon e Brenda, interpretati da Jason Priestly e Shannen Doerty, catapultati dal freddo Minnesota alla calda California
  • Kelly, interpretata da Jennie Garth, bella e sembra sicura di se ed invece è molto fragile.
  • Donna, interpretata da Tori Spelling, ricca, dolce ed un po' stralunata.
  • Andrea, interpretata da  Gabrielle Carteris, la più intelligente del gruppo
  • Steve, interpretato da Ian Ziering, l'amicone di tutti, ma spesso gradasso.
  • David, interpretato da Brian Austin Green, il più giovane del gruppo.

Willy il principe di Bel Air

Una delle serie tv più divertenti e che ha reso famoso Will Smith, protagonista della serie nei panni di Willy, un giovane ragazzo nato e cresciuto nel getto di Filadelfia, ma la madre preoccupata per il suo futuro decide di mandarlo a vivere dalla sorella in uno dei quartieri più chic di Los Angeles, e cioè Bei Air.

La sua vita cambia del tutto ma a sua volta fa cambiare e scombussola anche la vita dei suoi cugini e zii nella nuova casa, cosa inevitabile visti i differenti modi in cui sono cresciuti.

Tra i protagonisti:
  • Carlton, suo cugino,un tipo molto precisino, interpretato da Alfonso Ribeiro
  • Hilary, la cugina più snob e viziata, interpretata da Karyn Parsons
  • Ashley, la dolce cuginetta, interpretata da Tatyana Ali
  • Philip, il rigido e severo zio, interpretato da James Avery
  • Vivian, sua zia di primo grado, interpretata da Janet Hubert-Whitten
  • Geoffrey, il simpatico maggiordomo, interpretato da Joseph Marcell

La Tata

Altra serie tv cult degli anni 90, le vicende di una tata stravagante, Francesca, interpretata da Fran Drescher.

Si ritrova per caso a fare la tata e ben presto si ritrova innamorata del padrone di casa, anche se non riesce ad ammetterlo.

Tra i protagonisti
  • Maxwell, il padrone di casa, bello e ricco, interpretato da Charles Shaughnessy
  • Niels, il simpatico maggiordomo, interpretato da Daniel Davis
  • Maggie, la figlia adolescente di Maxwell, bella e timida, interpretata da Nicholle Tom
  • Brighton, il figlio, un po' timido ed insicuro di Maxwell, interpretato da Benjamin Salisbury
  • Grace, la più piccola di casa, interpretata da Madeline Zima
  • Zia Assunta, la simpatica zia impicciona , interpretato da Renée Taylor
  • Zia Yetta, una zia anziana ma dal carattere moderno, interpretato da Ann Morgan Guilbert


Leggi tutto...

14/03/19

Facebook e Instagram non funzionanti per ore, attacco informatico?


Ieri 13 Marzo il web era quasi in rivolta perché nel tardo pomeriggio i social networks più amati hanno smesso di funzionare e cioè facebook e instagram e ci sono stati problemi anche su whatsapp.

Il problema non è stato riscontrato solo in Italia ma in tutto il mondo ed in realtà i problemi non sono ancora rientrati del tutto in ogni paese.

Basta dare un'occhiata su twitter agli hashtag #instagramdown e #facebookdown per capire quanto la situazione abbia coinvolto tutti.


I problemi principali riscontrati sono stati:

  • Problemi ad accedere ai propri profili Instagram e Facebook
  • Problemi anche ad accedere alle pagine facebook
  • Feed non aggiornati su Instagram
  • Errori riscontrati nel tentativo di interagire con profili o pagine facebook
  • Impossibilità di caricare foto su Instagram, sia sui profili che in stories
  • Scomparsa dei commenti su Instagram
  • Impossibilità d'invitare utenti a diventare fans di pagine facebook
  • Impossibilità d'inviare foto via direct
  • Profili sia Instagram che facebook risultanti inesistenti
  • E tanto alto!

Insomma, chi più o chi meno ha riscontrato dei problemi più o meno seri.

La causa?
Purtroppo ancora non ci sono notizie ufficiali, ma per ora assicurano che non si sia trattato di un attacco informatico.

Quindi deduco che non si sia neppure trattato dei soliti aggiornamenti, anche perché non si nota nessun nuova opzione e funzione.

Insomma, la verità sulla causa magari verrà data nelle prossime ore.

Attendiamo fiduciosi e nel frattempo se vi arriva un messaggio, che v'invita a condividerlo per risolvere i problemi su facebook, lasciatelo stare perché è la solita inutile catena!

Il messaggio inizia così:
Questo messaggio è per infornare tutti i nostri utenti, che i nostri server sono stati molto occupati ultimamente, quindi ti chiediamo ecc.ecc. Il resto ve lo lascio nella foto qui sotto


Leggi tutto...

13/03/19

Instagram - I vantaggi di un profilo monotematico

instagram

Su Instagram è giusto condividere quello che si vuole, ma se puntiamo a utilizzarlo per raggiungere un determinato target è giusto fare in modo che il profilo sia monotematico.
Se ad esempio vi occupate di food e sopratutto cercate followers interessati a quello che pubblicate, dovete puntare a un profilo dedicato solo al food.
Ovviamente se ogni tanto vi va di pubblicare altro, magari di personale, questo non inciderà negativamente, ma l'importante è di fare in modo che sul profilo ci sia almeno l'80% inerente al settore a cui siete interessati.
Questo discorso vale sia per i brand che per i blogger e i creators, perché è giusto che puntino ad un determinato target.
Ovviamente lo stesso discorso vale proiettato ai profili che seguite, meglio sempre puntare a profili attinenti al settore, anche perché è fondamentale interagire con account simili al vostro.
Se invece preferite ugualmente avere un profilo in cui caricare di tutto, allora dovrete per forza faticare di più se volete puntare ad un determinato settore e non sempre riuscirete, perché il rischio di perdere followers è molto alto, ad esempio i followers che vi seguono solo perché interessati alle vostre foto in ambito fashion, potrebbero defollowarvi se notano troppe foto inerenti ad altro.
Insomma come sempre, i followers vengono prima di tutti e non vanno delusi, sopratutto se si mira a creare una community affiatata.

Leggi tutto...

12/03/19

Tre errori da evitare su Instagram


Oggi riparliamo di Instagram, ma credo sia anche dovuto, visto che è ancora tra i social networks più amati e se prima lo era solo tra i più giovani, ora invece sta pian piano conquistando tutte le età.
Oggi voglio darvi solo tre consigli su cosa assolutamente è sbagliato fare su Instagram o meglio tre errori che è meglio evitare.


1 Aggiungere hashtag nelle foto caricate su profili privati

Se un profilo è privato, quindi visibile solo a chi ci segue, vuol dire che qualsiasi hashtag utilizziamo non potrà mai aiutarci ad avere più likes e neanche potrà aiutarci a vedere le nostre foto nei trend, perché semplicemente le nostre foto non sono pubbliche, quindi è inutile aggiungere degli hashtag, perché non appariranno mai nelle pagine dedicate a quei determinati hashtag, al massimo appariranno solo a noi e a chi ci segue.
Per chi lavora online, questo è un errore banale, che non potrebbe mai commettere, ma vi assicuro che invece, buona parte di chi apre un profilo personale e privato su Instagram, assolutamente non sa e quindi continua ad utilizzare gli hashtag sperando di ricevere più interazioni.
Questa limitazione in effetti è una bella perdita sopratutto per molti brand e aziende, perché non potete immaginare di quante persone, con profilo privato, spesso utilizzino gli hashtag relativi a brand, ad esempio se comprano la crema alle nocciole più trend del momento o se hanno ai piedi le scarpe più trend del momento ecc.



2 Utilizzare foto altrui senza dare i dovuti crediti

Altra cosa che accade troppo spesso su Instagram è il prelevare foto da altri profili per poi caricarla sul proprio profilo, senza dare i dovuti crediti, facendola passare per nostra.
E' assolutamente scorretto perché alla fine basta menzionare quel profilo, basta un @ seguito dal nickname oppure basta utilizzare una delle app per fare repost, che aggiungerà in automatico il nome del proprietario della foto sia sulla foto che nel testo che la segue.
Anche perché il web non è poi così grande come sembra e quando vi scoprono non fate di certo una bella figura.
La cosa purtroppo più assurda è che questo errore viene commesso anche da chi lavora in rete o comunque da personaggi molto famosi ed ovviamente ogni volta vengono richiamati.

3 Caption sempre troppo lunghe 

Le caption sono semplicemente i testi che accompagnano le foto ed ovviamente ognuno è libero di scrivere quanto vuole, ma a mio avviso aggiungere sempre caption troppo lunghe è un errore da evitare.
Innanzitutto perché buona parte delle persone tende solo a scorrere le foto in home e al massimo legge le prime righe ed inoltre spesso dilungarsi dove non c'è ne bisogno è davvero inutile perché andrà a deludere o a stancare chi va a leggere.
Quindi si alle caption lunghe se non potete evitarle, ad esempio se avete qualcosa da raccontare o da specificare, ma per la maggioranza cercate di essere brevi e concisi, perché è questo che vuole buona parte degli utenti su Instagram.
E sopratutto fate in modo che ciò che scrivete sia sempre riferito a quello che mostrate, insomma fidatevi che mostrare un lato B accompagnato da una frase poetica è davvero un controsenso assurdo come lo è mostrare un orologio, raccontare com'è andata la giornata e concludere con un codice sconto e potrei farvi altre mille esempi.
Quindi caption brevi o con lunghezza moderata e attinente e saremo tutti più felici :)









Leggi tutto...