Instagram Tv, l'alternativa a Youtube?


Da qualche settimana è giunta una nuova funzione su Instagram, l'IGTV che consente agli utenti di caricare video con una lunghezza massima di 60 minuti, un bel passo avanti visto che sulle  Instagram Stories è possibile caricare solo video da 15 secondi che ovviamente spariscono dopo 24 ore, ad eccezione di quelli che vengono messi in evidenza.

Secondo molti Instagram Tv è  nata per creare una sorta di concorrenza con il colosso Youtube, io non sono d'accordo, perché di base, IGTV resta comunque una piattaforma che attira di più gli utenti che preferiscono i dispositivi mobili al pc, quindi non può rappresentare un'alternativa a Youtube, accessibile alla pari sia da pc che da mobile, ma sicuramente può essere un ottimo modo per i creators per creare contenuti extra in modo istantaneo e stare così ancora di più in contatto con i propri followers.
In poche parole, a mio avviso, Instagram Tv non va assolutamente a sostituire Youtube ma sicuramente attira a sè gli youtubers, anche quelli che magari stavano un po' snobbando il mondo di Instagram, perché ora possono sfruttarlo al meglio per i propri contenuti video, ad esempio possono pubblicare contenuti per poter farsi conoscere da nuovi utenti, che di certo con il tempo tenderanno a fidelizzarsi e seguiranno i suddetti creators anche su Youtube, viceversa potrebbero invece creare contenuti extra su IGTV come ad esempio vlog o video preview dei prossimi video su Youtube, in questo modo invoglieranno gli iscritti ai propri canali a seguirli anche su Instagram.
Insomma, Youtube e Instagram TV non sono concorrenti, ma vanno a completarsi l'uno con l'altro, perché insieme possono davvero essere molto utili per i creator che hanno voglia di farsi conoscere il più possibile.

Mentre per quanto riguarda gli utenti che in genere non pubblicano video e che sono fedeli a Instagram, è molto probabile che grazie a IGTV inizino ad essere invogliati a creare video, che siano destinati ad amici o ad un pubblico più ampio non importa, in entrambi i casi contribuiranno alla crescita di questa nuova piattaforma video, destinata quindi a diventare sempre più popolare.

Per quanto riguarda la grafica d'IGTV è completa ma confusa allo stesso tempo, sarà perché cliccando sull'icona di riferimento c'imbattiamo subito nei  video caricati dalle persone che seguiamo, mentre sarebbe più comodo accedere prima ai nostri video, così da controllarne l'andamento, quindi visualizzazioni, commenti ecc. ma essendo nata davvero da poco di certo ci saranno presto nuovi aggiornamenti, magari per renderla più intuitiva.

Ma se è vero che Instagram TV non è una vera concorrenza per Youtube è anche vero che invece lo è per Instagram Stories, infatti sempre più utenti, inclusi i brands, stanno iniziando a prediligere il caricamento video su IGTV snobbando le stories, che prima sfruttavano molto di più.
Credo che il tutto sia dovuto proprio alla durata dei video che su Stories è decisamente  limitata.
Quindi IGTV andrà a sostituire Stories? Io direi di no, perché Instagram Stories è un ottimo modo per caricare foto in modo istantaneo, magari accompagnate da gif animate e testo, cosa non possibile su IGTV, ecco perché una non può escludere l'altra.

I più letti

Come diventare un influencer

Come scoprire chi ha smesso di seguirci su Instagram

Eventi a Napoli - Riapre l'Edenlandia

Cinque errori da evitare in un blog

Come ricevere più likes su Instagram

Iliad e le sue offerte che conquistano l'Italia

Calo di visite sui blog dopo la pausa estiva? Ecco come rimediare!

L'importanza di un blog aziendale

L'importanza del piano editoriale

Blocco del blogger, come superarlo, rincorrendo la creatività