Come ricevere più likes su Instagram

instagram
Indice:







Premessa

Che voi abbiate pochi o molti follower, spesso le vostre foto, nonostante siano davvero belle, ricevono pochi likes, ma rimediare è possibile, a volte basta un po' d'attenzione in più e seguire le giuste tecniche e potrete finalmente iniziare a ricevere più likes quando postate e non solo, potrebbero arrivare anche nuovi followers!
Ovviamente lo scopo di questo post non è certo suggerirvi di creare o far parte di gruppi di scambi likes o di utilizzare app che hanno lo stesso scopo, perché entrambi i modi potrebbero sembrarvi troppo freddi e sapreste di ricevere dei likes solo perché c'è uno scambio dietro e non un vero interesso in quello che avete postato.
Quindi lo scopo di questo articolo è dirvi come fare a ricevere dei likes che siano reali e interessati sul serio.




L'importanza del profilo pubblico

Innanzitutto assicuratevi che il vostro profilo sia pubblico, perché se privato, a prescindere, qualsiasi cosa voi facciate, le foto saranno solo visibili a chi vi segue, quindi non potrete ricevere likes da chi non vi segue e le vostre foto non appariranno nelle pagine dedicate agli hashatag pertinenti e neanche in quelle relative alle location presenti nelle foto in questione.




Non trascurare la didascalia

Per ogni foto, cercate di scrivere una didascalia completa, meglio se scritta sia in italiano che in inglese, perché Instagram viene utilizzato in  tutto il mondo, in questo modo chi non è italiano sarà \più invogliato sia a mettervi i like sia a seguirvi.




La scelta degli hashtag giusti

In ogni foto aggiungete sempre gli hashtag, ovviamente non a caso, ma utilizzate quelli più pertinenti per la vostra foto, ecco qualche esempio:
#food   per una foto inerente al cibo
#travel , #panorama  per un panorama o uno scorcio
#goodmorning e #buongiorno se postate di prima mattina
#sea , #summer per una foto al mare o comunque estiva
#flowers per foto con i fiori
#breakfast , #colazione , #break per le foto con la vostra colazione
#workout  per i vostri llenamenti
#dog , #puppy , #puppylove per le foto con i vostri cuccioli di cane
#cat per i vostri gatti
#fashion , #outfit per i vostri look
#makeup , #makeuplovers per i vostri look
#selfie , #aboutme per le vostre selfie
#photography se vi state avvicinando al mondo della fotografia
E potrei farvi tantissimi altri esempi, ma occhio a non usare degli hashtag che spesso vengono bannati da Instagram, sopratutto perché usati troppo spesso per lo scambio like ad esempio #instalike e #l4l e simili




Lasciare likes mirati per ricevere likes veri

A questo punto avrete molte possibilità per cui chi non vi segue troverà le vostre foto e potrà lasciarvi un like o decidere anche d'iniziare a seguirvi.
Ovviamente per ogni hashtag ci sono tantissime foto e le più visibili sono quelle che vengono contrassegnate da Instagram come popolari e di certo capiterà qualche volta anche alle vostre foto, ma nel frattempo per farvi trovare ancora più facilmente potete procedere ad una tecnica molto conosciuta.
Semplicemente dovrete controllare le foto che ci sono in quel determinato hashtag e mettere like o anche lasciare dei commenti a quelle che vi piacciono di più, in questo modo chi vedrà il vostro like e commento sarà incuriosito e verrà a sbirciare sul vostro profilo.
Perché fare questo? 
Per trovare utenti che hanno i vostri stessi gusti, perché una persona è sempre tentata di seguire o di mettere likes chi ha i suoi stessi hobby o passioni o se scatta stili di foto simili alle sue ecc.
Ovviamente ci sarà anche chi ignorerà i vostri likes e commenti, ma purtroppo questo fa parte del gioco, non possiamo mai prevedere chi c'è dall'altra parte.




App e bot che mettono likes in automatico dal tuo profilo

Ci sono anche delle app e dei bot, che possono mettere dei likes in automatico al posto vostro, seguendo determinati hashtag, alcune possono anche lasciare commenti, queste sono utilizzate da molti influencer, vip, aziende e brand.
Vi faccio un piccolo esempio, avete presente quando ricevete un like da un noto brand? Ad esempio Nikon? Ecco, capita, perché visto le innumerevoli foto con hashtag #nikon, il brand può decidere di ricorrere a questi sistemi automatici, ovviamente in questo caso non lo fa per ricevere likes indietro, ma lo fa per una sua strategia di marketing.
In entrambi i casi è un sistema che non approvo molto, ovviamente l'ho anche provato, perché non mi va di scrivere cose senza averle testate io stessa.
Non lo approvo perché purtroppo molti utenti usano gli hashtag a caso, quindi anche se io decida che l'app debba mettere i likes sulle foto con hashtag #food , non è detto che davvero tutte le foto siano inerenti al food e diciamo che il rischio di ritrovare i propri likes su foto non attinenti o addirittura anche oscene, non è di certo il massimo, visto che chi vi segue potrebbe notarlo.
Ecco perché a mio avviso è sempre meglio procedere manualmente, certo richiederà più tempo, ma perché rischiare?




Taggare i giusti profili

Oltre agli hashtag, non dimenticatevi neanche dei tag, potrete taggare gli amici presenti nella foto o il locale in cui è stata scattata o il brand di qualcosa presente in foto, in questo modo avrete altre possibilità di essere visibili, perché apparirete nel profilo di chi avete taggato, nella specifica sezione, a meno che non tolgano i tag, ma ovviamente anche questo non possiamo prevederlo.




Settare la location

Non scordatevi, dove possibile, anche di aggiungere il luogo in cui è stata scattata la foto, perché anche i luoghi funzionano come gli hashtag e potrete essere trovati da molti altri utenti.




Condivisione su altri social

Ultima cosa, se avete molti amici su facebook e/o molti seguaci su twitter, potete decidere di far pubblicare la foto anche lì, altro modo per attirare nuovi like e followers.
Queste diciamo che se sono le regole basi per cercare d'iniziare ad avere più likes su Instagram, provare per credere!

I più letti

Come diventare un influencer

Come scoprire chi ha smesso di seguirci su Instagram

Eventi a Napoli - Riapre l'Edenlandia

Cinque errori da evitare in un blog

Iliad e le sue offerte che conquistano l'Italia

Calo di visite sui blog dopo la pausa estiva? Ecco come rimediare!

L'importanza di un blog aziendale

L'importanza del piano editoriale

Blocco del blogger, come superarlo, rincorrendo la creatività